Dai servizi non richiesti all’aumento delle tariffe: come difendersi dalle bollette salate

Anche se la velocità di navigazione della nostra Adsl è diversa da quella garantita è possibile far valere i propri diritti: in questo caso è necessario formalizzare un reclamo per richiedere un rimborso forfettario della tariffa applicata. (Esiste uno strumento, ne.me.sys per verificare la velocità della nostra linea: potete scaricarlo qui).

Ci sono poi i casi di doppia fatturazione delle bollette, spesso legati alla portabilità ad altro numero telefonico. Generalmente il problema è causato dalla cattiva gestione delle varie fasi del passaggio. È consigliabile inviare un reclamo e decorsi i 30 giorni, in caso di mancata risposta, sarà possibile attivare una procedura di conciliazione.

E poi c’è la grana dei servizi non richiesti. “Per quanto riguarda i servizi offerti in sovrapprezzo dagli operatori telefonici, è importante sottolineare che devono essere espressamente accettati dall’utente, altrimenti si tratta di una pratica scorretta. In casi del genere – spiega a Today Dino Cimaglia – l’utente ha il diritto di recedere dal servizio gratuitamente e può chiedere il rimborso di quanto versato, chiamando il proprio operatore o presentando un reclamo scritto”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche