Sfigurata con acido, restano in carcere ex e i due sicari

SOS1307424Pesaro, 19 settembre 2013 – Il gip di Pesaro Lorena Mussoni ha disposto la proroga dei termini di custodia cautelare, che scadevano a ottobre, per i tre indagati nell’inchiesta sull’aggressione a Lucia Annibali, l’avvocatessa 36enne di Urbino sfregiata con l’acido nella sua abitazione pesarese il 16 aprile scorso.

Restano quindi in carcere l’ex della donna, suo collega e coetaneo, Luca Varani, considerato il mandante dell’agguato, e i presunti sicari, gli albanesi Rubin Ago Talaban e Altistin Precetaj.



Potrebbero interessarti anche