Condividi

SOS1307401New Delhi (India), 18 settembre 2013 – Una ragazzina indiana di 14 anni si e’ suicidata nella sua casa a Koderma, un distretto dello stato di Jharkhand, dopo essere stata violentata una settimana prima e poi chiesta in sposa dal suo aggressore. Secondo i giornali indiani, la vittima avrebbe bevuto del veleno pesticida.

L’11 settembre, mentre tornava da scuola, la ragazzina era stata rapita da un 24enne del suo villaggio, che l’aveva portata in un posto isolato e l’aveva violentata. Il ragazzo e’ stato arrestato il giorno dopo, ma negli ultimi giorni la famiglia dell’aggressore aveva chiesto insistentemente alla ragazzina di dimenticare l’accaduto e sposare il suo stupratore.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLite tra donne, arrestate madre e figlia
Prossimo articoloCanada, scontro bus-treno: molti morti