Condividi

E’ Stefano Colasanti, 50 anni di Rieti, il vigile del fuoco morto nell’esplosione della cisterna nel distributore sulla Salaria a Passo Corese al km 39, nei pressi di Borgo Quinzio. A quanto si apprende da RIETILIFE, Colasanti non era in servizio al momento dell’incendio, ma si trovava alla guida di un mezzo dei Vigili del Fuoco da revisionare quando, transitando sulla Salaria, si è messo a disposizione dei colleghi intervenuti da Poggio Mirteto.

Leggi anche:  Sergio Marchionne: "non è stato un tumore la causa della morte"

In seguito, per cause in via di accertamento è rimasto vittima dell’esplosione. Aveva 50 anni e lascia una figlia. Vigile del Fuoco e sindacalista che si batteva per i diritti dei suoi colleghi, in passato da rappresentante della Uil si era speso perché il distaccamento Vigili del Fuoco di Poggio Mirteto

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFacebook down, utenti buttati fuori dai loro account in tutto il mondo
Prossimo articoloTravolto da un'auto: l'Arma dei Carabinieri piange Andrea Maida

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.