Si è dimesso l’assessore che ha chiamato “fascisti” i poliziotti

Si e’ dimesso l’assessore alla cultura di Montale Pistoia Alessandro Galardini finito al centro di una polemica per presunte offese alle forze dell’ordine accostate al termine fascisti.

Ne da notizia l’ANSA, che cita il senatore Fdi Patrizio La Pietra e il segretario generale del Sindacato autonomo di polizia Sap Stefano Paoloni.

Le dimissioni dell’assessore Galardini sono un atto dovuto e scontato sottolinea La Pietra in una nota rimane tuttavia il dato politico della bocciatura della mozione presentata dal centrodestra per intitolare una via ai caduti delle forze dell’ordine.

La responsabilita’ politica di questo atto peraltro perfino piu’ grave della frase offensiva dell’assessore e’ di tutta la giunta e soprattutto del sindaco e percio’ sarebbe necessario che il sindaco per primo presentasse le sue dimissioni.