Condividi

HA UNA RELAZIONE SEGRETA CON UN RAGAZZO, IL PADRE E IL FRATELLO LA RIDUCONO IN FIN DI VITA: “HA OFFESO LA FAMIGLIA”

Una giovane adolescente è stata ridotta in fin di vita dal padre e dal fratello dopo essere stata picchiata perché invaghitasi di un ragazzo del suo stesso villaggio che però la famiglia non riteneva adatto a lei. Ruby, 18 anni, originaria di un piccolo villaggio di Sambhal, a Uttar Pradesh, nell’India settentrionale, aveva da tre anni una relazione segreta con Ibrahim, 24.

Dopo anni di incontri segreti la ragazza è stata tradita da una telefonata origliata dalla sorella minore che ha raccontato tutto ai suoi familiari. Il padre e il fratello maggiore, inferociti perché la 18enne aveva messo a repentaglio l’onore della famiglia, hanno deciso di punirla picchiandola brutalmente e sparandole tre colpi di pistola. A lanciare l’allarme che ha permesso alla ragazza di salvarsi sono stati i vicini di casa attirati dalle grida della 18enne.

Quando si sono affacciati in strada hanno visto la giovane in una pozza di sangue e hanno immediatamente chiamato la polizia. Secondo quanto riporta il Daily Mail il padre e il fratello si trovano ora in carcere mentre la ragazza è stata portata in ospedale dove si trova ancora ricoverata in condizioni critiche. «Ruby è arrivata in uno stato di semi coscienza», ha detto uno dei medici che ha soccorso l’adolescente, «Aveva una pallottola a 3 centimetri dall’orecchio e una sul petto e sanguinava compiosamente. Attualmente stiamo cercando di fare di tutto per tenerla in vita».

 

leggo

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLa casa prende fuoco e collassa: tre bimbi muoiono schiacciati dalle macerie
Prossimo articolo"Arriva la terza guerra mondiale", le inquietanti previsioni di Anonymous in un video