Si spacciava per appartenente a forze dell’ordine e violentava vittime, arrestato

SOS1308312Frosinone, 18 ottobre 2013 – Utilizzava un cellulare intestato ad un ignaro utente per contattare le vittime, tutte prostitute. Poi si presentava a casa loro in divisa, dichiarando di essere un ufficiale della Marina Civile incaricato di contestare un illecito e pronto a chiamare rinforzi per procedere all’arresto.

Dopo aver provocato ansia nelle sue vittime le consolava e, facendo leva sul loro senso di paura, le induceva a farsi consegnare ingenti somme di denaro e le costringeva ad irrituali prestazioni sessuali.

Gli agenti della Squadra Mobile della questura di Frosinone hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un quarantatreenne campano con l’accusa di rapina, estorsione e violenza sessuale. L’uomo è stato bloccato dai poliziotti dopo un’indagine scaturita a seguito di due episodi analoghi avvenuti a Frosinone a settembre 2012.