Condividi

SOS1308331Bergamo, 19 ottobre 2013 – Si è sentito dare del “terrone” dai vicini di tavolo in un ristorante e ha completamente perso la testa, iniziando a litigando con tutti i presenti e tentando di mordere uno dei carabinieri accorsi per calmarlo. È successo ieri sera a Palazzago, in provincia di Bergamo, dove un 42enne originario di Gioia Tauro ha cominciato a discutere con i vicini di tavolo perché non trovava il portafogli.

È stato a questo punto, ha raccontato, che nel corso della discussione si è sentito dare del “terrone”. A quel punto ha iniziato a litigare anche con il titolare del locale, e quando sono arrivati i carabinieri l’uomo ha morso la mano a un militare che tentava di riportarlo alla ragione. Stamattina in direttissima è stato condannato a sei mesi di reclusione, con pena sospesa, e all’obbligo di firma tre giorni la settimana dai carabinieri.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRoma: bombe carta contro blindati
Prossimo articoloCortei: bombe carta davanti a ingresso ministero Economia