Condividi

E’ salito sull’Altopiano dei Sette Comuni per decidere di farla finita, scegliendo il viadotto della Valgadena, ai confini tra i comuni di Foza ed Enego, sulla provinciale 76, un posto tristemente noto per gesti estremi.

La vittima è un uomo di 32 anni, originario e residente nella provincia di Treviso, che si è sfracellato nel greto del torrente dopo un volo di oltre cento metri. La notizia è riportata dal Gazzettino

Non è escluso che il tragico episodio, che non ha avuto testimoni, risalga alla notte scorsa.

A ritrovare il suo corpo, nella tarda mattinata di oggi, sono stati i carabinieri della stazione carabinieri di Asiago, che qualche ora prima era stati allertati dalla presenza di un’auto parcheggiata nei pressi del viadotto.

I militari, giunti sul posto, sono scesi lungo il pendio, rinvenendo il cadavere, che ricomposto e portato in superficie dai vigili del fuoco. Gli accertamenti fin qui svolti dai militari escludono responsabilità di altre persone.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteNadia Pulvirenti, uccisa con 19 coltellate: assolto l'assassino. I genitori "uccisa di nuovo"
Prossimo articoloSesso, l'allarme dei medici: tornata la malattia tutti pensano sconfitta. Numeri horror, + 400%