Condividi

Polemica col vicepremier Luigi Di Maio perché Matteo Salvini conferma che non sarà in piazza il 25 aprile per celebrare la festa della Liberazione dall’occupazione nazifascista, affermando che piuttosto lo trascorrerà insieme alla polizia di Corleone. Ma a Luigi Di Maio, che invece passerà la giornata con la Comunità ebraica – scrive repubblica.it – , la posizione del suo collega non va molto giù: “Trovo molto grave che qualcuno arrivi a negare il 25 aprile” sbotta. Luigi Di Maio dei 5Stelle il 26 sera è atteso a Caltanissetta per chiudere la campagna elettorale del candidato 5Stelle a sindaco insieme al leader sicliano del Movimento Giancarlo Cancelleri.

“Il 25 aprile, per celebrare il sacrificio di chi ha combattuto per la libertà dell’Italia, sarò in mezzo alle donne e agli uomini della Polizia di Stato di Corleone (Palermo), per ringraziarli del fatto che ogni giorno rischiano la loro vita per liberare la Sicilia e l’Italia dalla mafia”. Lo afferma il ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

“Sarà l’occasione per inaugurare la nuova sede del Commissariato di Polizia, al cui ingresso verrà scoperta una targa che ricorda tutte le vittime di mafia e sarà di buon auspicio per le future battaglie: “Una storia di contrasto al crimine mafioso, presidio di legalità a tutela dei diritti e della civile convivenza”. Onorare il passato preparando un futuro migliore, questo faccio da uomo, da padre e da ministro.
Le polemiche – conclude Salvini – le lascio volentieri agli altri”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteBimbo strangolato, parla la compagna del padre: “Mi ha chiesto di confermare il suo alibi”
Prossimo articoloPena di morte. In Arabia Saudita esecuzione di massa e una persona crocifissa

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.