Il silenzio della notte, il rumore di uno sparo: dettagli sul suicidio del carabiniere

proprio lì che, come in tutta Vallelunga, non ci si dà pace.

Perchè Giacomo si è ucciso? Cosa è scattato nella sua mente?

A Vallelunga, il giovane maresciallo, ci viveva da un anno. Nelle scorse settimane, a causa dell’ondata di gelo che ha colpito fortemente la Sicilia, Giacomo  si è distinto per il suo impegno nella gestione dell’emergenza neve.

I colleghi del comune nisseno sono ancora sotto choc e increduli per quanto è accaduto.

Nessun biglietto, nessun messaggio, nessuna lettera di addio. Niente. Soltanto silenzio, dubbi e domande.

I colleghi della Compagnia di Mussumeli stanno indagando sulla vicenda. La salma, intanto, si trova nell’obitorio dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

Sul corpo della vittima non è stata ancora disposta l’autopsia.

 

newssiclia