Silvio Berlusconi indagato per il fallito attentato a Maurizio Costanzo

Tra i reati contestati dalla Procura di Firenze a Silvio Berlusconi c’è anche il fallito attentato al giornalista Maurizio Costanzo, che il 14 maggio del 1993 sfuggi all’esplosione di un’autobomba a Roma. Lo si evince dalla documentazione rilasciata dai pm del capoluogo toscano ai legali dell’ex premier e leader di Forza Italia, depositata alla Corte d’Assise d’appello di Palermo nel processo sulla trattativa Stato-mafia.