Condividi

E’ stato trovato morto in un burrone Simon Gautier, il giovane escursionista francese disperso nei giorni scorsi nel Cilento. Il corpo dell’escursionista è stato individuato dagli uomini del soccorso alpino in una zona di Belvedere di Ciolandrea, nel comune di san Giovanni a Piro, in provincia di Salerno.

“Sono distrutta, abbiamo avuto fino all’ ultimo la speranza che Simon fosse ancora vivo”. Così Asha, studentessa danese che condivideva a Roma l’appartamento con Simon Gautier, all’ ANSA subito dopo aver appreso la notizia della morta dell’ amico. “Sono momenti terribili – aggiunge la giovane – quelli che stiamo vivendo noi, tutti suoi amici, una ventina dei quali sono giunti dalla Francia”.

Le ricerche

 In prossimità della spiaggia di Scario – nell’ambito delle ricerche del turista francese disperso nel Cilento – sono state trovate tracce di sangue che saranno esaminate nel laboratorio di analisi di Vallo della Lucania (Salerno) per verificare se siano del gruppo sanguigno del giovane.

Nella zona delle ricerche é giunto anche anche l’ambasciatore di Francia ed il padre di Simon. La madre di Simon, la signora Delfina Godard, giunta in Italia mercoledì 14 agosto, venerdì scorso ha lanciato un appello tramite il sito di informazione online “Trekking tv” del Golfo di Policastro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteOffende i Carabinieri e bestemmia su Facebook: i militari denunciano un giovane
Prossimo articoloAffidi illeciti, bimba lasciata sotto pioggia e sgridata perché non cita abusi