Condividi

Chiesta l’archiviazione per il caso di Sissy Trovato Mazza, l’agente di polizia penitenziaria morta lo scorso Gennaio dopo oltre due anni in coma.

La sua vicenda, drammatica e che per mesi ha fatto sperare e pregare tutta Italia, non verrà ulteriormente approfondito dalla Procura di Venezia che dopo aver cercato di far luce sulla vicenda ha concluso che non ci sarebbero indizi di omicidio. Per questo motivo è stata chiesta l’archiviazione.

L’ipotesi del suicidio non ha mai convinto parenti e amici della giovane poliziotta calabrese, che – spiega Il Gazzettino – sta già elaborando alcuni elementi da presentare al giudice per opporsi alla richiesta di archiviazione da parte della Procura, secondo quanto scrive Fanpage.


Sissy, che lavorava nel carcere della Giudecca, rimase gravemente ferita da un colpo di pistola che veniva dalla sua arma di ordinanza: accadde nell’ospedale civile di Venezia il 1 novembre 2016.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTerremoto, scossa a Crotone di magnitudo 3.7
Prossimo articoloNuova tragedia tra le Forze dell'ordine: si è tolto la vita il Comandante Antonio Zappatore

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.