Condividi

Una rete di reclutamento e di radicalizzazione jihadista presente in 17 carceri spagnole è stata smantellata. Lo hanno annunciato le autorità della Spagna.

La cellula jihadista era attiva in molte carceri spagnole e tentava di affiliare detenuti per convincerli a sposare la causa del terrorismo. Ne parla il sito penitenziaria.it

Smantellata una rete jihadista presente in 17 carceri spagnole. Le notizie provengono dalle fonti della polizia spagnola.

In particolare degli agenti della Guardia civile “hanno identificato e interrogato 25 detenuti di diversi centri penitenziari spagnoli, accusati di far parte di un gruppo vicino a Daesh (acronimo arabo che indica l’Isis),

dedito alla radicalizzazione di altri prigionieri”. Sono queste le dichiarazioni che ha riferito il ministero dell’Interno spagnolo.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteVolantini a favore delle Brigate Rosse e contro il 41-bis anche a Milano dopo quelli di Torino: indaga la DIGOS
Prossimo articoloSpaccia e picchia i poliziotti: poche ore dopo l'arresto è già libero