Condividi

Al 4 dicembre manca ormai meno di un mese, eppure l’indecisione sul voto per il referendum costituzionale domina incontrastato tra gli elettori. Lo ha ribadito anche l’ultimo sondaggio Ipsos pubblicato dalCorriere della sera, secondo il quale la fetta di elettori che ha deciso cosa voterà non supera il 58%.

Tra questi a dominare sono i convinti per il No con il 54% contro il 46% per il Sì. Uno scarto di soli 8 punti che, secondo Ipsos, è fatto dagli indecisi che comunque hanno intenzione di andare a votare e che ancora non basta per determinare una vittoria certa per una parte o per l’altra.

L’identikit dell’elettore convinto per il Sì risponde a quello di un laureato, con prevalenza degli over 65 e che vive al centro-nord.

Tra gli elettori del No prevalgono di gran lunga gli uomini, in particolare sotto i 50 anni, per lo più diplomati che vivono nel nord-est e nel centro-sud.
Sono i giovani il vero pallino da vincere per chi vorrà conquistare la vittoria alle urne. La grande porzione di elettori decisa ancora a non votare è concentrata nelle fasce d’età tra i 18 e i 49 anni, in particolare in quella parte di popolazione meno scolarizzata della media.

fonte Libero

Roma, 23 ottobre 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePercentuale minima di invalidità per chiedere i benefici della legge 104
Prossimo articolo814 migranti sbarcati a Reggio Calabria: tutti con pidocchi, scabbia e anche ferite di arma da fuoco