Biella, spacciatore straniero aggredisce due poliziotti

Un giovane nigeriano, senza precedenti penali e regolare sul territorio italiano è stato fermato dalla Polizia per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale

Un nuovo episodio di violenza contro la Polizia.
E’ successo ai giardini Zumaglini di Biella dove un giovane spacciatore di origine nigeriana , risultato regolare in Italia ha aggredito due poliziotti che insospettiti dall’atteggiamento hanno tentato di identificarlo

Non sarebbe il primo episodio sul luogo.

E’ successo tutto nella serata di qualche giorno fa, l’episodio è stato riportato dal Quotidiano Online “Diario di Biella”

Gli agenti, due, erano nel parco quando hanno notato un ragazzo che con fare sospetto, ha nascosto qualche cosa dietro un cespuglio. Insospettiti dal giovane con la felpa, si sono avvicinati al luogo per comprendere se vi fosse qualche cosa di rilevante. Il fiuto di poliziotti li ha premiati, infatti i deu agenti hanno trovato alcune dosi di droga leggera, poi risultata Marijuana, per circa 15 grammi.

 


Chiamati i colleghi, gli agenti si sono messi alla ricerca del giovane, nel frattempo dileguatosi. Una volta individuato, ha resistito al fermo reagendo con violenza e aggredendo gli operatori di polizia.

Per fermare il giovane uno dei poliziotti è stato costretto ad utilizzare lo spray al peperoncino. L’accusa è di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.