Roma, ferito e abbandonato davanti all’ospedale: ipotesi colpito durante furto in casa

Giallo a Roma dove un 16enne di origine straniera, albanese, con ferite d’arma da fuoco nella zona inguinale, è stato lasciato ieri sera da un’auto davanti al piazzale del Pronto soccorso del Policlinico Gemelli. Il ragazzo è stato ricoverato in codice rosso. Al vaglio degli inquirenti le immagini delle telecamere della zona per risalire all’auto che ha lasciato il sedicenne davanti al Policlinico per poi darsi alla fuga.

Il ragazzo che è stato operato ed è fuori pericolo, è in prognosi riservata. Il 16enne potrebbe essere rimasto ferito durante un furto in casa. Sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Monterotondo, coordinati dalla procura di Tivoli, per far luce sulla dinamica dei fatti. Tra le ipotesi, è possibile che il giovane sia stato sorpreso a rubare. A dare l’allarme lo stesso proprietario che ha contattato il 112 raccontando di aver sorpreso una banda di ladri in casa e di aver sparato. A quanto ricostruito il proprietario di casa, un 29enne, avrebbe esploso più colpi con una pistola regolarmente detenuta per uso sportivo.

Avrebbe raccontato di aver visto i malviventi in soggiorno, entrati nell’abitazione forzando una porta finestra, probabilmente perché pensavano di non trovare nessuno all’interno. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia – scrive Il Messaggero – hanno effettuato a lungo i rilievi per cercare di isolare eventuali tracce ematiche che potrebbero essere comparate con quelle del ragazzo ferito e avere la cosiddetta ‘prova del 9’. Il 29enne sembra abbia detto di non essersi accorto di aver ferito qualcuno con i colpi di pistola esplosi. L’arma, regolarmente detenuta, è stata posta sotto sequestro. Al momento l’indagine avviata dalla Procura di Tivoli è senza indagati. I pm, coordinati dal procuratore capo Francesco Menditto, stanno raccogliendo grazie al lavoro dei carabinieri tutti gli elementi utili per chiarire la dinamica di quanto avvenuto.