Condividi

PIACENZA. Sparatoria nel cuore di Piacenza: circa 30 minuti fa due rapinatori che avevano preso d’assalto, armati, una gioielleria del centro cittadino sono stati intercettati da una pattuglia dei carabinieri. I banditi hanno puntato una pistola contro i militari che hanno subito aperto il fuoco ferendoli entrambi. I due sono stati arrestati e portati in ospedale. Non sono in pericolo di vita.

Intorno alle 9.30 i  due rapinatori – un serbo di 29 anni e un macedone di 24 – sono entrati nel negozio Valenza Oro di corso Vittorio Emanuele II vestiti eleganti e si sono finti clienti. All’improvviso uno ha estratto un’arma e, dopo aver minacciato il titolare, ha mandato in frantumi una vetrina arraffando orologi Rolex e gioielli. Poi sono fuggiti in sella

a uno scooter. Intercettati da una gazzella dei carabinieri, dopo averli minacciati sono stati colpiti uno alla mano e l’altro a una gamba e hanno perso il controllo dello scooter. Sul posto sono subito arrivati i soccorritori del 118.

I carabinieri di Piacenza, che indagano sull’accaduto, hanno recuperato tutta la refurtiva e anche l’arma dei banditi, una pistola scaccia cani imitazione di una calibro nove. I due stranieri sono stati arrestati per rapina aggravata. ( Repubblica)

GUARDA LE FOTO

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMaltese, finale sconvolgente e boom di ascolti
Prossimo articolo17 maggio 1972: la propaganda rossa e un commando armato uccidono il commissario Luigi Calabresi