Sparatoria davanti a una villetta a Montalenghe, feriti un uomo e un carabiniere

Un uomo di 47 anni è rimasto ferito in modo grave e un carabiniere ha riportato una lesione ad un gomito, medicata all’ospedale di Ivrea, nel corso di una sparatoria oggi pomeriggio a Montalenghe, nel Torinese. Sull’episodio sono scattate le indagini dei militari dell’Arma, che danno la caccia ad un furgone bianco. I colpi sarebbero infatti partiti dal mezzo per motivi che sono in corso di accertamento.

Il “far west” in strada San Giorgio Canavese, al civico 5, davanti alla villetta di proprietà di una nota famiglia sinti della zona. I carabinieri erano intervenuti nell’abitazione dopo la richiesta del proprietario, che aveva notato sui muri fori probabilmente provocati da proiettili in una presunta aggressione della sera precedente. Durante il sopralluogo, secondo una prima ricostruzione, gli aggressori sono scesi dal furgone bianco e hanno cominciato a sparare.

I proiettili hanno ferito Gabriele Raimondi, di San Giusto Canavese, un parente del padrone di casa. Colpito all’addome, lotta tra la vita e la morte all’ospedale Cto di Torino, dove è sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Si trovava all’interno del cortile della villetta, quando il commando ha aperto il fuoco. Non è grave, invece il carabiniere ferito, un brigadiere del nucleo operativo di Ivrea che si trovava nella villetta con un collega per il sopralluogo. È stato colpito di striscio a un braccio dalle schegge di un proiettile. Il commando si è poi rapidamente dileguato. I carabinieri hanno organizzato diversi posti di blocco in tutta la zona, al momento senza esito

La Stampa

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche