Spari e terrore nella notte, cittadini allertano le forze dell’ordine. Trovato un cacciatore

I carabinieri della Stazione di Lampedusa hanno arrestato un 57enne lampedusano che era andato a caccia con un’arma clandestina in contrada Terranova.

Spari nella notte. E’ successo a Lampedusa. A segnalare l’avvenuto, i residenti di contrada Terranova, spiega newsicilia.it allarmati e pensando al peggio.

Ad intervenire sono stati il militari del 112 e la pattuglia della Stazione di Lampedusa, che stava perlustrando l’isola, ha cominciato a cercare la fonte degli spari.

Un’ombra, spiega il sito, in un terreno recintato, ha attirato l’attenzione dei militari: un uomo con un fucile in mano stava tornando verso la strada.

I carabinieri lo hanno subito fermato e hanno scoperto che il 57enne lampedusano era andato in cerca di selvaggina pur avendo un porto d’armi scaduto e per giunta con un fucile privo dei contrassegni di riconoscimento.

A completamento del controllo, i militari hanno deciso di perquisire l’uomo, che aveva con sé, oltre al fucile, diverse munizioni.

L’uomo è stato quindi arrestato per porto abusivo di armi e scortato nella sua abitazione, dove attenderà le decisioni dell’autorità giudiziaria.

Altro episodio ad Avola

Sempre la scorsa notte è stata segnalata una sparatoria nella notte ad Avola (in provincia di Siracusa), grosso centro del siracusano, dove un uomo è rimasto ferito da colpi di pistola.

Il ferito è stato trasportato all’ospedale di Avola, ma le sue condizioni non sarebbero gravi.

Aperta una inchiesta coordinata dalla Procura di Siracusa. Le indagini sono condotte dai Carabinieri.