Condividi

Sperona uno scippatore che resta gravemente lesionato, per questo è accusato di guida pericolosa e per questo è finito a processo un agente della polizia  metropolitana

Londra – Edwin Sutton, questo il nome dell’agente di pubblica sicurezza, manterrà il posto ma ha rischiato seriamente di perderlo per ragioni disciplinari nell’individuare un sospetto scippatore in moto che circolava tra l’altro senza targa, assicurazione e patente, lo aveva speronato nel tentativo di fermarlo.

Nell’azione, il ragazzo, risultato poi un giovane di appena 17 anni, aveva riportato lesioni molto gravi

A causa dell’episodio e della condotta alla guida (sperona uno scippatore che resta gravemente lesionato), l’agente ha rischiato una destituzione poichè l’azione, secondo chi ha mosso le accuse, la disciplina interna nè le leggi permettono agli agenti di polizia una simile strategia

Il poliziotto con oltre 30anni di esperienza alle spalle è un esperto guidatore con un bel po’ di brevetti e specializzazioni di guida.

Dopo il processo però i timori per l’uomo sono spariti: il tribunale ha ritenuto “ragionevoli” le sue azioni “al fine dell’arresto di una persona”. L’ufficiale ha comunque dovuto subire una pena disciplinare per violazione degli standard professionali, reo di aver utilizzato un metodo “pericoloso” per fermare un autista adolescente in fuga dopo aver rubato una borsetta

L’episodio risale al Maggio 2017: in pratica il poliziotto aveva posizionato il proprio veicolo in modo di impedire al giovane una ulteriore fuga. I colleghi dell’agente hanno fortemente criticato la procedura adottata dall’Independent Police Complaints Commission (IPCC).

Non è la prima notizia assurda che ci arriva dalle polizie estere

Come dire: “tutto il mondo è paese…”. In Svizzera ad esempio, ancora per un episodio risalente al 2017, un agente risulta condannato a ben un anno di carcere per il superamento dei limiti di velocità durante un inseguimento.

A raccontare il fatto l’avvocato dello stesso agente intervistato dai media locali “Il mio cliente è stato condannato come se fosse un normale automobilista che ha fatto l’imbecille in una zona a 50 chilometri orari”.

Il tribunale aveva condannato il poliziotto senza minimamente tener conto della funzione e della missione. Questo episodio ne aveva seguito uno analogo, sempre in svizzera: un mese prima il Tribunale federale aveva respinto il ricorso di un altro poliziotto ginevrino, per una condanna ricevuta per eccesso di velocità durante un inseguimento / LEGGI ANCHE: insegue un ladro, poliziotto condannato per eccesso di velocità

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteColpo della Polizia di Stato, stroncato un giro di spaccio: trovato 1 quintale di droga
Prossimo articoloTenta di investire un Carabiniere: il militare spara un colpo

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.