Condividi

Spiaggia fascista con foto di Mussolini e frasi per nonno Benito: blitz della Digos

CHIOGGIA – “Spiaggia fascista”: così è stata ribattezzata Playa Punta Canna, uno stabilimento balneare di Sottomarina di Chioggia nel Veneziano noto per essere “solo” un po’ eccentrico, col gestore vestito da pirata e i minicomizi lanciati all’altoparlante, ma che negli ultimi tempi ha trasformato le stravaganze in richiami al fascismo.

Con foto inneggianti a Mussolini (“Nonno Benito”). Ed è così che a Punta Canna ieri sono arrivati polizia e Digos. Oggi il gestore dovrà presentarsi in commissariato. E anche il Comune si è mosso, annunciando che manderà in ispezione i vigili urbani.

A gestire lo stabilimento balneare, da ben 22 anni, è Gianni Scarpa, 66 anni, di Mirano. È stato lui a dettare le… regole: nella “sua” spiaggia non si tollerano schiamazzi, maleducazione, sporcizia, disordine.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteRincorre e travolge una moto dopo lite stradale: morta una ragazza, grave centauro
Prossimo articoloBambini dimenticati in auto: l’appello di una mamma per scongiurare la tragedia