Condividi

SOS1306167Ascoli Piceno, 6 agosto 2013 – Voleva che la figlia di 14 anni facesse sesso in cambio di soldi con un imprenditore abruzzese di 70 anni, residente ad Ascoli Piceno. La donna, una nigeriana, e l’anziano sono stati arrestati dai carabinieri di Ascoli.

Le accuse: induzione e sfruttamento della prostituzione minorile ed atti sessuali con minorenne. Un primo tentativo di ‘vendere’ la ragazzina per 5 mila euro era andato a vuoto. Ieri gli arresti in flagranza di reato per i due adulti coinvolti.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteArrestato il pedofilo 'graziato' in Marocco
Prossimo articolo'Ndrangheta: GdF sequestra beni per 21 milioni