Condividi

Il giudice ha stabilito che a causa della “particolare tenuità del gesto” il giovane processato per oltraggio a pubblico ufficiale può essere assolto dopo aver sputato in faccia ad un poliziotto.

Come riporta Milano Today, un giudice avrebbe assolto un ragazzo che durante una manifestazione a Milano aveva sputato in faccia ad un poliziotto. Erano cinque ragazzi, antagonisti, che nel 2016, durante una manifestazione, avevano danneggiato le bandiere del Pd.

Sono stati tutti e cinque assolti, in particolare fa discutere l’assoluzione di uno dei cinque che avrebbe sputato contro un agente che era lì per controllare che la manifestazione si svolgesse in maniera pacifica.

Sulla vicenda, racconta MilanoToday, si è espresso il segretario generale di Sap, Stefano Paoloni che sul suo profilo Facebook ha definito la condotta dell’accusato “molto grave”, aggiungendo che “oltraggiare un poliziotto in servizio equivale ad oltraggiare lo Stato e, se non il carcere, sarebbe stata opportuna quanto meno una ammenda”.

Paoloni ha aggiunto che proprio a causa di episodi come questo, il Sindacato ha chiesto “che siano inasprite le pene per i reati di oltraggio a pubblico ufficiale”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLe norme in vigore sul bonus bebè
Prossimo articoloCittadinanza onoraria ai Carabinieri. Generale Stefanizzi: "non siamo eroi, il sostegno dei cittadini ci dà più forza"