Condividi
SOS1308253Pesaro, 16 ottobre 2013 – Il tribunale di Pesaro ha accolto il ricorso di una coppia di genitori di Firenze, ordinando ”la somministrazione” alla loro figlia di 12 anni, affetta da una malattia degenerativa, ”delle cellule staminali manipolate attraverso il brevetto della Stamina Foundation”, negli Spedali civili di Brescia.
Per il giudice la questione non riguarda la validità dei criteri scientifici seguiti per valutare l’efficacia dei trattamenti terapeutici ma il rispetto della ”dignità”. (ANSA)
Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFerita allo stadio nel 2005, aspetta ancora risarcimento
Prossimo articoloPensioni:Ue,Italia in mirino per differenze uomo-donna