La pandemia può aiutare il nostro ‘QI’? Cosa è successo durante la quarantena

Tra gli effetti della pandemia sembra essercene qualcuno veramente inaspettato.

Il lockdown ci ha infatti costretto a fermarci di più a pensare, staccando dalla routine quotidiana e, a quanto pare, portando alcuni benefici effetti sul nostro QI.

Proprio così: grazie alla quarantena, il nostro intelletto potrebbe essere notevolmente migliorato!

Andiamo con ordine. – spiega FunweekIn molti casi, la pandemia di coronavirus ci ha portati a vivere un’esperienza spirituale, quasi mistica. Ha condotto molti di noi verso un inedito contesto, portandoci a staccare dalla scapicollante routine quotidiana per fermarci un attimo a pensare. E a vivere in maniera decisamente più slow e ragionata.

La meditazione è entrata nella quotidianità di molti di noi e in tanti hanno aperto per la prima volta un libro dopo tanti anni. I bookstore online, infatti, non si sono mai fermati. Anzi, molti editori hanno messo a disposizione e-book gratuiti (e spesso di qualità) per aiutare a superare al meglio la quarantena.

Le stesse librerie indipendenti hanno talvolta deciso di organizzarsi con servizi di consegne a domicilio o di spedizione a corto raggio, spesso con iniziative di straordinario successo che le hanno viste passare dal ruolo di sognanti corridoi di scaffalature a quello di ben forniti magazzini. E non a caso sono state le prime attività a ricevere il via libera per la riapertura da parte del Governo.

E gli effetti potrebbero essere veramente insperati. Il risultato, ovviamente, si vedrà alla fine di tutto questo. Solo allora scopriremo se questo possibile aumento del QI è destinato a permanere nel tempo, trasformando completamente le nostre vite anche quando la burrasca della pandemia sarà passata.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche