Statua Montanelli, studenti rivendicano blitz

Da giorni la polemica, su social e media generalisti, circa la presenza di una statua in bronzo a Indro Montanelli ed i suo sfregio.

Con un video pubblicato sui social, Rete Studenti Milano e LuMe (Laboratorio universitario Metropolitano) hanno rivendicato il gesto.
 “Chiediamo, ad alta voce e con convinzione, l’abbattimento della statua a suo nome”, scrivono. 

“Con questo gesto vogliamo ricordare che, come ci hanno insegnato e continuano a insegnarci movimenti globali come Non Una Di Meno e Black Lives Matter, tutte le lotte sono la stessa lotta, in un meccanismo intersezionale di trasformazione del presente e del futuro. Se il mondo che vogliamo tarda ad arrivare, lo cambieremo”, si legge nel comunicato di Rete Studenti Milano e LuMe.

Il gruppo Retake Milano: “siamo intervenuti per rimuovere la colata di smalto rosso sulla statuta di Indro Montanelli.

L’iconoclastia moderna che sta scuotendo il vecchio continente può essere sicuramente oggetto di confronto, di discussione e probabilmente di forti scontri. Ma di questo Retake non si occupa, solo interviene quando il dibattito sfocia in un’azione violenta, contro una statua che, comunque, dal 22 maggio del 2006 è stata inserita nel parco dove Indro Montanelli amava passeggiare e dove fu vittima di un attentato da parte delle brigate rosse.

Retake, lo sapete, si è sempre dimostrata contraria a qualsiasi forma di violenza che possa manifestarsi contro la proprietà pubblica e privata, così, anche questa volta, non si è tirata indietro dalla richiesta d’aiuto.

La nostra forma di rispetto è legata a un semplice pensiero: i muri puliti non fanno un popolo muto, lo fanno educato”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche