Stivale colabrodo: espulso un anno fa dal nostro paese, continua a girare in Italia (e commettere reati) come se niente fosse

Stivale colabrodo: espulso un anno fa dal nostro paese, continua a girare in Italia (e commettere reati) come se niente fosse

Un ragazzo di ventitré anni, albanese, è stato arrestato martedì pomeriggio dai carabinieri della tenenza di Pioltello con l’accusa di ricettazione e inosservanza del decreto di espulsione dal territorio nazionale.

I militari, che già conoscevano il volto del ragazzo, lo hanno notato mentre guidava un’utilitaria per le strade del paese e hanno iniziato a pedinarlo. I carabinieri, senza mai perderlo di vista, hanno controllato la targa dell’auto – poi risultata rubata in provincia di Cremona il 2 marzo scorso – e hanno quindi chiesto rinforzi.

La trappola è scattata in via Bellini, quartiere Satellite, dove il ventitreenne si è trovato davanti una gazzella della Radiomobile a sbarrargli la strada. Il giovane ha cercato di fuggire a piedi, ma è stato immediatamente raggiunto e bloccato dai carabinieri.

L’albanese, che a febbraio dello scorso anno era stato espulso dall’Italia, è stato arrestato e sarà giudicato per direttissima.

MilanoToday

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche