Stop a passeggiate e jogging, la decisione della Regione Emilia Romagna per contenere il virus

In Emilia-Romagna sono complessivamente 4.525 i casi di positività al coronavirus, 525 in più rispetto all’aggiornamento di ieri.

Un dato che non comprende, però, i nuovi casi positivi di Parma, provincia rispetto alla quale sono disponibili solo i numeri aggiornati sui decessi. Così come non è ancora disponibile il dato sui decessi nella provincia di Rimini.

Passano da 14.510 a 15.461 i campioni refertati. Si tratta di dati accertati alle ore 12, sulla base delle richieste istituzionali. Complessivamente, crescono i decessi, passati da 396 a 461: 65, quindi, quelli nuovi, di cui 15 donne e 50 uomini.

La decisione della regione

Stop a bici e passeggiata. Nuova stretta dell’Emilia-Romagna sui luoghi di consumo e aggregazione per l’emergenza coronavirus. Con un’ordinanza emessa in serata, la Regione dispone la chiusura di parchi e giardini pubblici, misura già presa da più sindaci.

Inoltre, l’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti per lavoro, ragioni di saluto o necessità come gli acquisti alimentari. E per le attività motorie come passeggiate o uscite con animali di compagnia, «è obbligato a restare nelle vicinanze della propria abitazione»



Potrebbero interessarti anche