Stop ai bollettini della Protezione Civile, adesso cambia tutto

Negli ultimi due mesi era diventato un appuntamento al quale non si poteva mancare. Ogni giorno alle 18 il capo della Protezione civile Angelo Borrelli riferiva i numeri dell’emergenza coronavirus in Italia: positivi, guariti, vittime, tamponi.

Ma da domani non sarà più così. Lo ha annunciato lo stesso Borrelli aprendo l’appuntamento odierno. “I dati sanitari ci indicano che si è alleggerita decisamente la pressione sulle strutture ospedaliere e tutto ciò ci rende consapevoli del grande lavoro svolto negli ospedali e della collaborazione dei cittadini – ha spiegato il capo della Protezione civile -.

Per questo abbiamo deciso di rimodulare le conferenze stampa: continueremo a garantire massima trasparenza su dati ogni giorno veicolandoli sul sito, mentre due volte a settimana terremo un punto stampa”.

Da ora in avanti, l’appuntamento con la stampa si terrà solo due volte a settimana (il lunedì e il giovedì), in diretta televisiva alle ore 18. Ma niente paura.

I bollettini continueranno ad essere quotidiani e si potranno consultare sul sito ufficiale della Protezione civile. Restano invece invariati gli incontri con gli organi di informazione del commissario straordinario per l’emergenza Antonio Arcuri (martedì e sabato alle 12) e quello con gli esperti dell’Iss il venerdì alle 12.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche