I fumatori rischieranno la patente: una legge contro le sigarette alla guida

Giro di vite del Movimento 5 Stelle sul codice della strada. Secondo una proposta di legge di modifica del Codice depositata dai pentastellati alla Camera dei Deputati, si prevede il divieto di fumo e telefono alla guida anche con gli auricolari.Ne parla il Giornale.

“Ogni anno nel nostro Paese gli incidenti stradali causano oltre 3mila vittime e ci costano 19,3 miliardi”, spiega in una nota Emanuele Scagliusi, portavoce del Movimento 5 Stelle e capogruppo della commissione Trasporti alla Camera. “I dati relativi ai primi mesi del 2018 non sono migliori dell’anno precedente, anzi, si registra un incremento dei morti sulle strade. Il maggior numero di questi incidenti avviene quando siamo distratti: ecco perché abbiamo deciso di inasprire le sanzioni per chi usa lo smartphone o altri dispositivi mobili alla guida, fino ad arrivare alla sospensione della patente”.

Così, la decisione di inasprire le sanzioni per qualsiasi tipo di distrazione, non solo per la guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze psicotrope. “Per limitare distrazioni e incidenti, prevediamo controlli e sanzioni più severe anche per chi guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope e introduciamo il divieto di fumo alla guida. In questo modo, potremo tutelare tutti gli utenti della strada, soprattutto i più vulnerabili, tra cui pedoni e ciclisti, e donare a tutti i cittadini città e strade più sicure”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche