Condividi

Strage di Latina, il fratello dell’omicida: “Doveva riappacificarsi”

Non è ancora calata l’attenzione sul caso di Latina, dove un Carabiniere ha ucciso le figlie, sparato alla moglie e poi si è suicidato senza che i colleghi riuscissero a farlo desistere.

Dopo i primi momenti di choc, sulle colonne del tempo adesso parla il fratello dell’assassino. A parlare, dunque, è Gennaro Capasso, fratello dell’oramai tristemente noto Luigi “Mio fratello non era un mostro”

Secondo quanto riporta il Giornale, per Gennaro il fratello era un “padre esemplare” che “ha sofferto molto dopo la separazione”.

 

 

“Luigi e Antonietta non si capivano più” si legge sul Giornale “la crisi coniugale andava avanti da mesi, poi lo scorso 4 settembre ha raggiunto il culmine, quando lui l’ha aggredita davanti allo stabilimento Findus dove lavorava e poi in casa.

Dopo quell’episodio, il militare si era allontanto spontaneamente dall’appartamento in via Collina dei Pini per trasferirsi in un alloggio dell’Arma. A inasprire ancor di più il clima familiare, secondo il fratello dell’omicida, sarebbe stato l’avvocato della moglie, Maria Concetta Belli,

“che avrebbe dovuto o potuto tentare una rappacificazione tra i due e invece non ha fatto altro che buttare alcol sul fuoco”.

A Luigi sarebbe crollato il mondo addosso: a fine Marzo si sarebbe dovuta tenere la prima udienza per la separazione giudiziale e la paura di perdere la casa e le due figlie, Alessia e Martina, avrebbe distrutto il carabiniere

 

 

 “La consapevolezza di non poter più ricucire con la moglie e di esser definitivamente allontanato dalle figlie, per il fratello Gennaro, è all’origine del “blackout di quindici minuti” che lo scorso mercoledì mattina ha spinto l’uomo a puntare la pistola d’ordinanza prima verso i suoi cari e poi contro sé stesso.

“Non voglio giustificarlo – spiega Gennaro – ma sia Antonietta che il suo avvocato hanno gestito male questa situazione. Lo vedevano nervoso, avrebbero potuto lasciarlo con le bambine, invitarlo a casa un pomeriggio, fargli fare il padre”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente"Sbarchi fermi per le elezioni": i dubbi dell'ex generale
Prossimo articoloDefinitivo: finiscono in carcere i due Carabinieri "traffico internazionale di droga"