Migrante assalta militari: testate e calci sul collo

Migrante assalta militari: testate e calci sul collo

Le violenze di un migrante nel Biellese. Ubriaco, infastidisce e moltesta una donna. Intervengono il fratello e due militari. Aggrediti i due carabinieri

Era tarda sera in un bar di Zumaglia, vicino a Biella, quando il ghanese di 39 anni e ospite al centro di Villa Pasini a Pettinengo, ha violentato una 17enne e poi ha aggredito un carabiniere.

Per avvicinare la ragazza, secondo quanto scrive newsbiella.it, il migrante le avrebbe chiesto di poter fare una chiamata dal suo telefono. La giovane, però, del tutto restia a dare il proprio smartphone al migrante, avrebbe rifiutato di concedere la chiamata. Così è scattata la violenza del migrante. Il quale, evidentemente ubriaco, avrebbe iniziato – scrive il quotidiano locale – a “infastidirla e molestarla”.