Condividi

Ha un tumore e l’insegnante lo allontana dagli altri compagni di classe, succede ad un ragazzino di 13 anni in una scuola elementare della Cina che secondo quanto ruiporta Leggo, che cita come fonte il Sun, avrebbe subito una vera e propria discriminazione in una scuola elementare

Il piccolo – si legge sul sito – non ha potuto nemmeno sostenere gli esami, sempre perché l’insegnante lo ha allontanato dalle attività scolastiche. Il 13enne si era trasferito da poco alla Liancheng Primary School di Quanzhou, in Fujian, dopo che i genitori si erano spostati per motivi di lavoro e si stava riprendendo dal trattamento di chemioterapia. Il ragazzo ha raccontato quello che accadeva in calsse ai suoi e il padre ha deciso di procedere legalmente denunciando la professoressa che è stata sospesa dal suo incarico.

La donna lo aveva costretto a stare in disparte in classe, gli aveva fatto saltare diversi esami di metà livello, non permettendogli, di fatto, di avanzare. Tutto questo perché il 13enne era affetto dal linfoma non-Hodgkin è un tipo di cancro che si sviluppa nel sistema linfatico, una rete di vasi e ghiandole disseminate in tutto il corpo. Il giovane era riuscito a guarire e si stava riprendendo dalla chemio, ma non era in alcun modo contagioso, né avrebbe potuto rappresentare un pericolo per la salute di nessuno.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteLe ville dei Casamonica rase al suolo: "le ruspe hanno tritato tutto quanto"
Prossimo articoloQuando moriamo ce ne rendiamo conto? il cervello continua ancora a funzionare