Suicida per video hot, tentata rimozione

Dopo la morte di Tiziana – la donna di 31 anni che si è suicidata il 13 settembre scorso a Mugnano (Napoli), dopo la diffusione sul web di alcuni video hot che la riguardano – qualcuno ha cercato di rimuovere i contenuti hard dai siti internet pagando. Gli inquirenti sarebbero ora indagando per capire chi abbia cercato di far cancellare i contenuti multimediali e perché. Il tentativo – velleitario – degli “spazzini” del web, comunque, si è rivelato vano, anche perché, nel frattempo la diffusione dei video è stata virale e incontrollabile.

I magistrati delle Procure di Napoli e Napoli Nord stanno cercando di comprendere anche se questo tentativo di fare pulizia aveva come obiettivo salvaguardare la reputazione della donna oppure se la finalità era quella di cancellare le prove.

Roma, 8 novembre 2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche