Condividi

Un colpo di pistola in bocca. Ha deciso in questo modo di metter fine alla propria esistenza

Succede a Siracusa, pare a causa di una forte depressione. Era mamma di due figli e aveva 47 anni, D.M, moglie di un agente della Polizia PEnitenziaria in servizio nella stessa città

Secondo i media locali, D.N. avrebbe prima messo a dormire i suoi figli, nelle rispettive stanze, poi si sarebbe recata nella propria

prelevato la pistola del marito, contenuta all’interno di una cassaforte ed approfittando dell’assenza del marito, in quel momento fuori di casa
si sarebbe recata in un’altra parte della casa, chiudendosi in bagno e sparandosi un colpo alla bocca

La pistola, è risultata essere, secondo le fonti locali, quella di ordinanza del marito

La tragedia è avvenuta nelle scorse ore a Siracusa, in Contrada Ponte Margi, sulla Via Loreto Gallinara

 

 

La donna soffriva di depressione da tempo. Il colpo ha però svegliato i figli, quindi costretti probabolmente ad assistere alla scena

Sul posto sono giunti immediatamente polizia e 118. Ai soccorssitori non è rimasto che constatare il decesso

Nel frattempo, in casa, ignaro, è rientrato anche il marito.

E’ stata valutata ogni ipotesi ma alla fine le conclusioni non hanno lasciato dubbi: la 47enne si era suicidata. Il corpo è già stato restituito ai familiari.

La comunità è sgomenta, chi conosceva la donna ne traccia una bella figura. Incredulità è il termine che i suoi amici e conoscenti fatto scorrere sui social.

 

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteFeste al tempo della crisi, la bimba scrive una letterina a Babbo Natale: "Aiuta la mia mamma..."
Prossimo articoloPoliziotti in piazza in 100 città per rinnovo del contratto e riordino delle carriere