Condividi

ROVIGO – Operazione della Guardia di Finanza di Rovigo a tutela della salute dei cittadini. Nei giorni scorsi nell’ambito di un controllo fiscale i militari della Compagnia di Rovigo hanno “visitato” in un negozio di alimentari gestito da cinesi e collocato in pieno centro cittadino.

A Rovigo – spiega il quotidiano RovigoOggi – presso un piccolo supermercato cinese con tanto di fornitissima macelleria sono stati sequestrati circa 7.358 chili di prodotti allo stato sfuso, quali carne, pesce e pasta, non correttamente conservati (in gran parte si tratta di prodotti surgelati) in quanto privi delle previste informazioni che ne consentono la tracciabilità, stipati all’interno del magazzino e di celle frigorifere in critiche condizioni igienico-sanitarie.

Leggi anche: 

Sequestrati anche 1.032 confezioni di alimenti (fra cui riso, cereali, condimenti a base di soia e pomodoro, bevande a base di latte in polvere cinese, oltre a prodotti refrigerati o congelati a base di carne, tra cui ali di pollo e zampe di gallina, provenienti dall’estremo Oriente) per mancanza delle etichettature ovvero con etichettatura irregolare secondo i dettami della Legge nazionale e di quella comunitaria.

Articolo precedenteSpagna, trovato morto il piccolo Julen
Prossimo articoloBambino nel pozzo, la maledizione della famiglia Rosello: in due anni morti entrambi i figli

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.