Arriva il supermercato senza prezzi: “Ogni cliente paga quel che può”

Non ci sono i cartellini con i prezzi: ognuno paga “per quello che riesce”. In Canada recentemente ha aperto un supermercato “pay what you can”. L’obiettivo dei fondatori – racconta il quotidiano online today – è quello di combattere gli sprechi alimentari e fare in modo che nessuna famiglia sia priva degli alimenti di base.

Tutto nasce, a Toronto, grazie all’organizzazione no profit Feed It Forward, che ha realizzato l’idea dello chef Jagger Gordon. L’insicurezza alimentare è un problema concreto in Canada, dove in alcune zone un bambino su quattro non ha regolare accesso al cibo: “Il nostro obiettivo è che a Toronto non ci sia neanche una persona che soffra la fame”, dice il generoso chef.

Nessun prezzo quindi, i clienti pagano un forfait in base alla propria disponibilità economica. “Se puoi permetterti di pagare di più, allora fallo. Se non puoi pagare per ciò che hai, non farlo. Non chiederei neanche una moneta in più a chi è in difficoltà. Questa è un’impresa sociale” racconta lo chef.

Molte aziende alimentari hanno accettato di collaborare, donando merce che – seppur in ottimo stato di conservazione – sarebbe finita in discarica. Si trova di tutto in questo piccolo grande supermercato solidale di 100 metri quadri aperto tutti i giorni, dalla frutta al cibo per animali. Jagger Gordon crede profondamente in quello che fa, e ci mette regolarmente soldi di tasca sua per tenere in piedi il progetto. Tanto di cappello (da chef, si intende)!