Inscenano una protesta per il cibo, poi la rivolta: migranti in fuga, tra loro anche un sospetto jihadista algerino

“Il cibo non è buono e abbiamo pochi cellulari a disposizione” avrebbero rivendicato alcuni, mentre altri…