Taglio dei parlamentari, la Camera vota sì alla riforma: ridotto il numero dei parlamentari

COSA CAMBIA?

Con la riforma approvata oggi in quarta lettura i deputati passano da 630 a 400 (quelli eletti all’estero scendono da 12 a 8), i Senatori da 315 a 200 (all’estero passano da 6 a 4). Si tratta di una riduzione del 36,5%. Per approvare la legge, essendo una riforma costituzionale, era necessario dare il via libera con la maggioranza assoluta dei voti, ovvero almeno 316. La riforma è stata ribattezzata legge Fraccaro, dal nome del sottosegretario alla presidenza del Consiglio che ha portato avanti la proposta come deputato M5s e ministro per i Rapporti con il Parlamento durante lo scorso esecutivo. A cambiare, con questa riforma, è anche la rappresentanza. In modo significativo. Ora un deputato rappresenterà 151mila abitanti, mentre finora erano 96mila. Un senatore, invece, ne rappresenterà 302mila, contro i 188mila attuali.

I risparmi per le casse dello Stato, in seguito al taglio del numero dei parlamentari, potranno arrivare fino a 100 milioni di euro l’anno, stando alle previsioni del Movimento 5 Stelle. Che vorrebbe dire 500 milioni risparmiati in una legislatura. Dati che, però, non trovano conferma negli altri dossier realizzati sul tema. Per esempio l’Osservatorio dei conti pubblici parla di 57 milioni spesi in meno ogni anno, per un totale di 285 milioni in una legislatura, quasi la metà rispetto alle stime del M5s. Un’altra stima viene fornita dal fact checking di Pagella politica per Agi, basata sui bilanci di Camera e Senato degli ultimi anni. Ne viene fuori un numero intorno agli 80 milioni di euro l’anno. Alla Camera i risparmi sarebbero di circa 53 milioni, al Senato quasi 29 milioni. Una cifra che rappresenta solamente lo 0,005% del debito pubblico italiano. Non un risparmio così ingente, quindi.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche