Condividi

Concorsi pubblici Polizia di Stato e Penitenziaria: quali sono i requisiti?

Nei giorni scorsi il Capo della Polizia Franco Gabrielli ha annunciato l’uscita imminente del bando per il concorso per 1.148 allievi agenti. Una notizia positiva alla quale si aggiungono le indiscrezioni del SAPPE riguardo al concorso della Polizia Penitenziaria che dovrebbe uscire nei prossimi mesi.

Quindi, nel 2017 ci saranno due importanti opportunità di lavoro; per entrambi i concorsi si preannuncia un’affluenza molto alta ed è per questo che chi vuole candidarsi ha già cominciato a prepararsi. Invece c’è chi preferisce aspettare l’uscita del bando di concorso così da capire se i requisiti saranno quelli preannunciati in questi giorni.

I requisiti sono ormai noti, e non dovrebbero esserci sorprese di alcun genere. Potranno inviare la domanda coloro che:

sono in possesso della cittadinanza italiana;
hanno più di 18 anni e meno di 30 anni;
hanno conseguito la licenza media;
non sono stati espulsi dalle Forze Armate;
non hanno riportato condanne per delitti colposi.
Questi saranno gli unici requisiti previsti dal bando; quindi nonostante la maggior parte dell’opinione pubblica creda che per entrare in Polizia sia necessario rispettare determinati limiti di altezza, oppure non avere tatuaggi sul proprio corpo, in realtà non è così.

Negli ultimi anni, specialmente per quanto riguarda i limiti di altezza, la normativa si è evoluta; vediamo in che modo.

Concorsi Polizia di Stato e Penitenziaria: nessun limite di altezza
Fino al 2015 per entrare a far parte delle Forze Armate e di Polizia era necessario rispettare un determinato limite di età, diverso per uomini e donne.

Nel 2015, però, è stato emanato il D.P.R. n°207 che ha eliminato il limite di altezza dalle procedure per il reclutamento e l’accesso ai ruoli del personale delle Forze Armate e di Polizia. Con il decreto che modifica i requisiti fisici per i concorsi pubblici delle Forze Armate, quindi, è stato stabilito che “non si può precludere l’accesso ai concorsi in ragione della mancanza del requisito dell’altezza minima prevista dalle attuali disposizioni, ma di consentire la valutazione dei soggetti in base a differenti parametri dai quali possa comunque desumersi la più generale, ma imprescindibile idoneità fisica del candidato allo svolgimento del servizio militare o d’istituto“.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteViolentata a 4 anni da un pedofilo: i genitori gli bruciano il pene
Prossimo articoloElezioni amministrative 2017, si vota l'11 giugno. I Comuni interessati