Tatuaggio in fronte a un presunto ladro: due arresti per tortura

Brasile, tatuaggio in fronte a un presunto ladro: due arresti per tortura

Il 17enne che si è ritrovato in faccia la scritta “Sono un ladro e un furbastro” era un giovane con problemi mentali che non stava rubando nulla. La Rete si è mobilitata per aiutarlo

Pensavano che stesse rubando una bicicletta e che fosse giusto infliggergli una punizione esemplare: un tatuaggio in fronte con la scritta “Sono un ladro e un furbastro”. Un 27enne e un 29enne brasiliani sono stati però, arrestati perché la gogna da loro inventata è stata di fatto una tortura ai danni di un 17enne con disturbi mentali.

I due – un tatuatore e un suo amico muratore – sono stati fermati dopo che è sbarcato in Rete il video del momento in cui praticano il tatuaggio al presunto ladro, mentre questo rimane bloccato, totalmente assente e passivo, nonostante lo scherno e gli insulti.

Secondo la prima ricostruzione dei fatti, i due aggressori hanno preso di mira il ragazzino con il pretesto che stesse tentando di rubare una bicicletta nel condominio del tatuatore a São Bernardo do Campo, nella periferia di San Paolo. I fatti sono avvenuti lo scorso 31 maggio, ma il 17enne ha fatto perdere le sue tracce perché troppo umiliato e non è tornato a casa soltanto sabato 10 giugno.

Il giovane – che soffre di disturbi mentali e fa uso di droghe – ha poi raccontato di essere stato molto ubriaco al momento dell’aggressione, e ha negato di aver voluto rubare: “Ho messo una mano su una bicicletta, ma non stavo rubando né sapevo che cosa stessi facendo”, ha raccontato alla stampa locale.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche