Cesano Boscone. Telecamere contro chi non raccoglie gli escrementi dei cani: è arrivata la prima multa

Telecamere nelle vie della città come il Grande Fratello orwelliano, ma per una buona causa: pizzicare i padroni che non raccolgono gli escrementi dei loro cani. È l’iniziativa lanciata da Simone Negri, sindaco di Cesano Boscone, comune nel Milanese, che su Facebook ha avvisato: “Oggi questi signori devono sapere che anche se nelle vicinanze non c’è un vigile, in qualche angolo ci potrebbe essere una telecamera mobile nascosta che li sta scrutando”.

Le immagini di sorveglianza hanno già portato a identificare la prima padrona negligente. Si tratta di una donna che, come racconta il sindaco, ogni mattina alla stessa ora porta a passeggio il cane senza raccogliere i suoi bisogni. La signora è stata sorpresa dai vigili che le hanno fatto una multa di 50 euro. “Stavolta il ricordino è quello che abbiamo lasciato noi a lei. E lo vogliamo lasciare a tanti in giro per Cesano” ha commentato Negri.

Le telecamere a disposizione del Comune per ora sono solo due, ma il sindaco promette di acquistarne altre per poter coprire le strade dell’intera città. L’idea è infatti piaciuta a molti cittadini di Cesano e non solo. Anche i paesi vicini vorrebbero imitare l’iniziativa promossa dal sindaco. Di seguito il tesgto apparso sulla pagina facebook del sindaco

“DEIEZIONI CANINE: OCCHIO AL GRANDE FRATELLO. Via Bramante è una delle vie piú tristemente note per il fenomeno delle deiezioni canine non raccolte. Spesso alcuni padroni, pur muniti di “paletta”, negli orari in cui non c’è passaggio nella via (tarda serata e mattina presto) lasciano i ricordini dei loro cani sul marciapiede o nelle aiuole. L’immagine dei poveri bambini che devono fare lo slalom con le loro cartelle per raggiungere la scuola è deprimente.

Oggi questi signori devono sapere che anche se nelle vicinanze non c’è un vigile e anche se la via non rientra tra quelle sorvegliate dal sistema di videosorveglianza, in qualche angolo ci potrebbe essere una telecamera mobile nascosta che li sta scrutando. Grazie a questo sistema proprio stamane abbiamo identificato – e sanzionato – una signora che nelle ultime due settimane è stata immortalata quotidianamente in questo gesto di inciviltà. Pensate a cosa voglia dire un cane che 2 volte al giorno sporca lo stesso marciapiede.

Stavolta il ricordino è quello che abbiamo lasciato noi a lei… E lo vogliamo lasciare a tanti in giro per Cesano.”