Condividi

Leggere attentamente le modifiche di contratto, e quando si scrive attentamente è davvero così: i cavilli possono rovinare l’estate e nei prossimi giorni alcuni operatori di telefonia fissa e mobile si apprestano ad aggiornare i contratti. Ne parla il quotidiano online TODAY

Il nuovo nome affacciatosi sul mercato italiano sta riscuotendo un buon successo: Iliad si è proposto come un operatore trasparente e senza sorprese, Vodafone ha replicato con un nuovo operatore low cost (Ho) e gli altri operatori tradizionali hanno annunciato una rimodulazione senza richiesta da parte dell’utente.

Cosa cambia per gli utenti TIM

  • Gli aggiornamenti contrattuali di Tim, in vigore dal 1° luglio, coinvolgeranno alcuni piani tariffari.
  • A subire un aumento di 2,5 euro mensili saranno:
  • Voce senza limiti, Tutto senza limiti, Tutto, Tutto voce, Tim smart, Smart e Internet senza limiti

A subire invece una diminuzione pari a 1 euro saranno le offerte:

  • Tuttofibra, Tuttofibra plus, Internetfibra.

Sempre dal 1° luglio cambiano anche i costi di disattivazione:

per disattivare la linea fibra o le linee Solo Voce e ADSL si pagheranno 49 euro (prima erano, rispettivamente, 99 euro e 35,18 euro)

chi passa, invece, ad altro operatore pagherà: 35 euro.

Come specificato sul sito di TIM: “Qualora i clienti interessati non intendessero accettare la variazione indicata, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, hanno il diritto di recedere dal contratto o di passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il 30 Giugno 2018”.

Chi fosse interessato a recedere dal contratto potrà farlo, avendo cura di specificare come causale “Modifica delle condizioni contrattuali”

Facendo richiesta tramite l’area clienti MyTIM fisso;

  • Contattando il 187
  • Recandosi in uno dei centri TIM
  • Via PEC all’indirizzo clientiprivati@pec.telecomitalia.it
  • Via posta, meglio se con raccomandata A/R, scrivendo alla casella postale 111-00054 Fiumicino (Roma

    Cosa cambia per gli utenti Wind
    Gli aggiornamenti contrattuali di Wind, come annunciato dalla stessa società sul sito ufficiale, entrano in vigore a partire dal 30 Luglio: l’operatore arancione aumenterà di 2 € il prezzo di alcune delle sue proposte commerciali, congiuntamente all’introduzione di un bonus sulla soglia dati.

Aumentano di 2 euro alcune tariffe congiuntamente ad un aumento del traffico dati

  • All Inclusive Big 550 – passa da 14,50€ a 16,50€ al mese, con il traffico dati che diventa da 2 a 10 GB.
  • Wind Smart – passa da 7,58€ a 9,58€ al mese. Il bundle dati diventa da 7 a 30 GB.

Aumentano di 2 euro alcune tariffe

All Inclusive Big – passa da 15,70€ a 17,20€ al mese, e in questo caso non aumentano i GIGA ma si ottiene la possibilità di navigare con velocità limitata a 128 Kbps all’esaurimento del traffico incluso nell’offerta. Si può mantenere il costo invariato con il blocco della navigazione internet ad esaurimento, ma solo se si chiama il 155 e si richiede esplicitamente.

Naturalmente Wind dà il diritto di recesso a chi non volesse sottostare alle nuove “regole”, abbandonando l’operatore o passando ad un concorrente senza penali né costi di disattivazione. La procedura nel dettaglio sul sito ufficiale.

Cosa cambia per gli utenti Vodafone

Gli aggiornamenti contrattuali di Vodafone sono scattati dal 10 giugno per adeguare il proprio traffico dati al mercato, offrendo 10 giga in più ad alcune offerte.

Il sito ufficiale di Vodafone Italia specifica anche che “le stesse offerte insieme ad altre offerte mobile in abbonamento avranno un aumento del canone mensile di 3 euro in modo da consentirci di continuare a garantire la qualità dei servizi legata ai nostri investimenti sulla rete”

Anche in questo caso sarà possibile recedere dal contratto, specificando come causale del recesso “modifica delle condizioni contrattuali”, fino al 15 settembre; ecco come fare:

Inviando raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO)

Via PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it
Contattando il servizio clienti al 190
Compilando il modulo nei negozi Vodafone, facendo esplicita menzione alla causale “modifica delle condizioni contrattuali”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteVergogna in strada: calci, pugni e ceffoni ai poliziotti (che non possono reagire)
Prossimo articolo"Pronto, vorrei fare un bonifico...". Migliaia di truffe via telefono in tutta Italia. L'operazione della Polizia