Tentano di rapire un bambino di 10 mesi in strada “Forse nomadi”

Due uomini e due donne in azione nel primo pomeriggio: volevano portare via il piccolo (10 mesi) che stava sul passeggino. Il racconto della mamma: «Una indossava collane e bracciali, un altro era basso e vestito in modo elegante»

Roma – Una trappola. Un tentativo organizzato di strappare un bimbo di dieci mesi dal passeggino che la madre stava spingendo sul marciapiede. Quattro persone, due uomini e due donne, forse nomadi secondo l’ipotesi della polizia, ricercate fra Parioli e Salario perché sospettate di aver cercato di rapire un piccolo nel pomeriggio di giovedì scorso fra via Alessandria e piazza Regina Margherita. Gli investigatori ritengono attendibile il racconto di una quarantenne romana soccorsa poco dopo le 15 da alcuni passanti e poi anche dagli uomini delle volanti e dalle autoradio del commissariato Salario-Parioli.

La donna era sotto choc, il piccolo strillava disperato. Erano passati solo pochi istanti e un capannello di persone si era radunato attorno a madre e figlio. «Nei pressi dell’incrocio con viale Regina Margherita due uomini si sono avvicinati e hanno fatto i complimenti al bambino. “Quant’è bello”, hanno detto, o qualcosa del genere – ha raccontato la quarantenne – poi in un attimo è comparsa una donna di 30-40 anni, indossava bracciali e collane: si è chinata sul passeggino e ha cercato di strappare mio figlio dalle cinture. Non ci volevo credere, mi sono messa a gridare, poi a correre con il passeggino verso l’incrocio, ma dall’altra parte ho visto una ragazza che mi veniva incontro e anche lei ha tentato di portarmi via il bambino».

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche