Condividi

Stava correndo con l’auto a velocità davvero estreme ed è probabilmente per questo motivo uscito di strada mentre percorreva la ss16. Finendo fuori strada ha abbattuto un palo.

Non contento però, una volta giounti sul posto i Carabinieri li ha aggrediti. Risultato, un brigadiere è finito in ospedale e ne avrà ora per 21 giorni.

Il Carabiniere infatti ha rimediato una frattura del metacarpo della mano sinistra. Protagonista un 48enne di Teramo a bordo di una Alfa Romeo 147.

L’uomo, al controllo è risultato poi positivo all’alcol. Precedentemente l’intervento si era reso necessario poichè l’uomo aveva iniziato a sfrecciare sulle strade del lungomare mettendo a repentaglio la vita delle persone presenti in strada.

Successivamente si era diretto verso la statale 16 fino a perdere il controllo e abbattendo anche un palo della luce.

I Carabinieri erano intervenuti dopo numerose segnalazioni da parte di cittadini preoccupati.

L’uomo aveva però iniziato a dare in escandescenze rivolgendo insulti e iniziando a sferrare pugni e calci all’indirizzo dei militari che, non senza fatica, sono poi riusciti comunque ad immobilizzarlo e ad arrestarlo.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteDonald Trump: "pena di morte per chi uccide un poliziotto"
Prossimo articoloCinture di sicurezza, multa doppia al guidatore se il passeggero non la indossa