Condividi

Sono trascorsi tre anni dagli eventi sismici nelle regioni di Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio, ma la ricostruzione è ferma.

Dei 107 interventi progettati, solo 8 sono stati ultimati. Bufera anche sui 34 milioni di euro raccolti con gli sms solidali: la Corte dei Conti, spiega in un articolo tgcom24 ha aperto un’indagine per accertare eventuali “danni pubblici dovuti alla mancata attuazione del piano di ricostruzione o all’omesso conferimento di incarichi”.

Dal 2016 la Protezione Civile Nazionale, gestore della raccolta fondi, ha raccolto 34,5 milioni di euro.

La cifra, destinata per il 60% alla regione Marche (circa 21 milioni di euro), avrebbe dovuto finanziare 94 progetti di ricostruzione, che sommati ad alcuni interventi minori, porterebbero ad un totale di 107 interventi nella regione adriatica.

Ad oggi, solo otto di essi sono stati già ultimati; per 11 provvedimenti invece non è ancora stato presentato un progetto.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl serial killer Donato Bilancia chiede di uscire per assistere un bimbo con sindrome di down: il giudice di sorveglianza nega permesso premio
Prossimo articoloPolizia di Stato: morto l'assistente capo della Massimo Antonio Stella