Condividi

Il governo ha perso un altro pezzo per colpa di un Rolex e potrebbe non essere l’ultimo. La sottosegretaria Simona Vicari si è dimessa dal ministero dei Trasporti, è indagata dalla procura di Trapani nell’inchiesta Mare Mostrum accusata di aver ricevuto un orologio costosissimo dall’armatore Morace in cambio della riduzione dell’Iva per il trasporto marittimo.

Lei è sicura, nessuna corruzione, anzi: “Ho letto sulle agenzia che sarei accusata di corruzione. Ma di che parliamo? – ha detto al Corriere della sera – Quel’orologio riguarda rapporti con le persone che uno ha a prescindere. Dalle intercettazioni si capisce benissimo che si tratta di un regalo di Natale. Poi sì, io ho chiamato per ringraziare. Ma se lo avessi fatto per corruzione, secondo lei avrei ringraziato?”

L’addio della Vicari potrebbe non essere indolore per il governo. Dopo essersi difesa, l’ex sottosegretaria passa all’accusa e che accusa: “Voglio dirle un’altra cosa – ha aggiunto al Corriere – anche se può suonare un po’ antipatico. Ci sono ministri che hanno preso non uno, ma tre Rolex e sono ancora in carica”.

 

liberoquotidiano

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePedopornografia, è allarme: "Attenti a cosa pubblicate su Facebook e Instagram"
Prossimo articoloHosni sarà interrogato dal gip