Condividi

Una nuova scossa di terremoto è stata avvertita in Molise, precisamente a Montecilfone (Campobasso), epicento del sisma.

Molti utenti su twitter hanno confermato di averra sentito distintamente la scossa che è avvenuta a una profondità di 5 chilemtri. L’intensità del terremoto è stata di magnitudo 2.9.

“Non possiamo escludere ulteriori scosse, anche di più elevata intensità”, ha ribadito il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, al termine di un vertice in Prefettura a Campobasso nel quale è stato fatto il punto sulla situazione a seguito dello sciame sismico in Molise.

“La Regione produrrà la richiesta dello stato di emergenza, noi istruiremo questa richiesta e la presenteremo al Consiglio dei ministri”, ha aggiunto. Borrelli dovrebbe tornare in Molise giovedì prossimo.

 

 

“Dobbiamo andare insieme sui territori colpiti dal terremoto per fargli constatare visivamente qual è lo stato di emergenza in cui ci troviamo”, ha detto il presidente della Regione Molise, Donato Toma.

Per quanto riguarda le scuole, ha detto Borrelli, “sono in corso le verifiche di agibilità”. “Ci sono un paio di istituti nei quali si sono registrati danni, quello che abbiamo verificato è che il Ministero dell’istruzione ha dato ampia disponibilità, anche con l’impiego di fondi, ad intervenire rapidamente per garantire il recupero delle scuole che hanno subito danni e quindi l’avvio regolare dell’anno scolastico”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePaura a Genova per un altro ponte a rischio crollo
Prossimo articoloMatteo Salvini: "Bagno all'Altare della Patria? Saprò come 'educarli'"